SUPERLIZZY in Francia

Prime importanti installazioni nei ristoranti McDonald’s France

L’obiettivo è ben chiaro: diffondere anche oltralpe la stessa storia di successo che lega le macchine compattatrici Superlizzy ai fast-food McDonald’s e a tante altre realtà della ristorazione collettiva e commerciale in Italia e non solo. Nasce da ciò l’attività di sviluppo commerciale in atto da più di un anno in territorio francese, supportata dallo sforzo di diffondere la cultura della riduzione del volume del rifiuto, tramite compattazione e separazione dei liquidi dai solidi, per facilitarne la raccolta e il successivo smaltimento. Quanto ciò sia anche più importante per le aree centrali delle metropoli è facilmente intuibile e città come Parigi e Marsiglia mostrano di non sottrarsi a questa opportunità che consente di raccogliere e differenziare, magari già in una microisola posta all’interno della sala di ristorazione, avviando poi i rifiuti allo smaltimento o al riciclo.

Mentre in alcune zone del sud della Francia le macchine sono state installate nelle aree esterne ai ristoranti con l’obiettivo di incentivare l’azione di contrasto al malcostume  di abbandonare rifiuti in aree pubbliche invece che negli spazi dedicati (McDonald’s è fortemente impegnata a livello mondiale in quest’attività denominata anti-littering), più di una ventina di compattatrici sono già installate all’interno dei ristoranti di Parigi Gare Saint Lazare, Parigi Porte de Clignancourt, Marsiglia, Vitrolles  e Tolone.

ttenta alle problematiche ambientali, McDonald’s France è da tempo impegnata nella riduzione del peso degli imballaggi, del volume dei rifiuti, dei consumi di energia e di acqua; più recentemente si è occupata di sviluppo delle compatibilità ecologiche, di integrazione delle strutture nel paesaggio circostante e di ogni altra componente della responsabilità che l’azienda sente nei confronti del nmondo circostante. Il futuro è sviluppare la cultura ambientale in ognuno dei propri 1.200 ristoranti attivi nel Paese e sull’insieme delle filiere agricole, perseguendo scambi e collaborazioni con tutti gli interlocutori.

“Una sfida per noi stimolante – dichiara Rossella Milani che cura l’attività di sviluppo commerciale di Superlizzy in Francia – alla quale siamo pronti a dare il nostro contributo, consapevoli che le nostre apparecchiature sono concepite per risolvere problematiche che la sensibilità ecologica crescente mette sempre più in evidenza e che il servizio al Cliente che siamo in grado di esprimere è il valore aggiunto per iniziare relazioni in grado di durare nel tempo”