Per un 2013 più “naturalmente” rivolto alla salvaguardia ambientale!

..ecco il nostro augurio di buon Natale e buon anno

Nessun dubbio che la coscienza del valore dell’ambiente stia diffondendosi e che, goccia dopo goccia, comportamenti virtuosi costituiscano sempre più modelli da imitare e vengano in effetti imitati: la tutela delle acque, le emissioni controllate in atmosfera, la riduzione dei consumi energetici e l’utilizzo di fonti alternative, la gestione dei rifi uti anche tramite la differenziazione della raccolta e l’avvio al riciclo.

La cultura ecologica, tuttavia, è lenta ad imporsi e a diffondersi presso la generalità della popolazione e delle imprese e non sempre, purtroppo, tutte le iniziative che si ammantano di green sono davvero orientate alla tutela effettiva dell’ambiente: non a caso si parla di greenwashing a sottolineare che una “mano di verde” non basta a rispettare il mondo che ci circonda e a renderlo migliore. Quale può essere, dunque, un obiettivo ragionevole che possiamo darci? Lavorare senza sosta perché continui la progressione della cultura ambientale fi no a diventare un modo di pensare generalizzato, trasversale, interiorizzato, naturale. Produrre apparecchiature per l’ambiente, in particolare per il trattamento dei rifi uti, è il nostro business: la scelta del segmento in cui operare discende dall’intima convinzione che ognuno può dare il proprio contributo alla soluzione dei problemi ecologici; ma non ci fermiamo alla produzione di compattatrici per rifi uti da ristorazione di cui riduciamo i volumi (spesso non si pensa all’importanza del fattore spazio!). Ogni giorno lavoriamo per migliorare la differenziazione della raccolta con la fi nalità del riciclo, per alimentare le macchine anche tramite energie rinnovabili, per rendere più conosciuta la compattazione partecipando ad eventi di massa in cui le macchine vengono offerte in uso e concordando con le Istituzioni territoriali la loro localizzazione in spazi pubblici strategici.

Che cosa possiamo augurarci e augurarvi, in sintesi, per l’anno che è in arrivo?
Un 2013 più “naturalmente” rivolto alla salvaguardia dell’ambiente ed esperienze sempre più diffuse di buone pratiche virtuose. Buon Natale e buon anno!